Skip to content

Ricette estive per bambini

Ghiaccioli alla frutta fatti in casa. Sì, ma dai più piccoli della famiglia

Pagina 2

Cucinare insieme ai bambini è sempre un buon metodo educativo e salutare per sviluppare in loro un rapporto sano con il cibo, ma anche un legame nuovo e costruttivo con i genitori. La cucina diventa uno spazio in cui gioco, creatività, impegno, conoscenza, manualità, regole si incontrano e danno vita ad esperienze meravigliose e indimenticabili per un bambino. È qui che può imparare a distinguere e riconoscere gli alimenti, i sapori e gli odori, le loro consistenze e colori, di cosa sono fatti, da dove arrivano e perché li mangiamo. Un mondo, quello della cucina di casa, in cui per i bimbi è fondamentale vivere e condividere, sbagliare, imparare a scegliere e, un po’ alla volta, a cucinare. In tre parole, imparare a crescere.

Vi proponiamo qui di seguito una ricetta facilissima e freschissima, ideale per la stagione estiva e da preparare insieme ai bambini!

Ghiaccioli alla frutta fresca
Pagina 1Ingredienti

-          Un cestino di fragole

-          Due o tre kiwi

-          Una tazza e mezza di succo d’arancia

-          6 formine da ghiacciolo

-          6 bastoncini per ghiaccioli


Preparazione

Pulite le fragole e pelate i kiwi, tagliateli a pezzetti e distribuiteli nelle formine da ghiacciolo. Potete scegliere di creare ghiaccioli misti fragola&kiwi, oppure ghiaccioli di sole fragole o solo kiwi. Versate una tazza e mezza di succo d’arancia o di spremuta fresca nelle vaschette con la frutta. Su ciascuna posate alla giusta altezza, adatta all’impugnatura, un bastoncino da ghiacciolo. Mettete le formine in freezer e attendete finché frutta e succo d’arancia non si sono solidificati. Per scongelarli, lasciate scorrere dell’acqua tiepida sulla vaschetta dei ghiaccioli.

Sbizzarritevi con i bimbi a preparare ghiaccioli fatti in casa con la frutta che più vi piace!

Tags: , , , ,

Commenti

Le risposte dei nostri lettori.

Non ci sono commenti.

Aggiungi un commento

Scrivici per dirci cosa pensi dell'articolo.

Immagine CAPTCHA
*