Skip to content

Cereali per bambini: la prima colazione è bio

Consigli per la prima colazione dei bambini: sana, leggera, energetica

cereali per bambini

La prima colazione, lo sappiamo, è il pasto più importante, il momento giusto per caricare di energie l’organismo dopo il digiuno notturno, il nutrimento che ci consente di affrontare al meglio le ore successive. Ciò è ancor più vero per bambini e ragazzi: imparare a fare colazione, abituarsi a farla e ad alimentarsi sin da piccoli, in modo sano e costante, aiuta a mantenere in equilibrio il fabbisogno alimentare quotidiano, a sostenere il benessere psicofisico ogni giorno e a scongiurare patologie tipiche dei nostri tempi come il diabete e l’obesità, compresa quella infantile.

cereali_mum_babyEducare i bimbi a fare colazione li aiuterà ad essere più svegli e attivi durante la giornata, a renderli più concentrati in tutto ciò che fanno, ad essere più creativi, e perfino a migliorare la coordinazione mano-occhi. Cosa scegliere per la prima colazione di un bambino? I cereali, per esempio, ma quelli specifici per bambini, preferendo i prodotti più semplici, poveri di grassi e ricchi di valori nutritivi, ancora meglio se biologici. Attenzione però a quei cereali troppo raffinati, arricchiti di svariati ingredienti, zuccherati o colorati artificialmente, ripieni o ricoperti di creme. In questi casi il livello di grassi saturi contenuti in una porzione può raggiungere l’8-10%, piuttosto ipercalorica per la salute di un bambino .

I cereali da mescolare nel latte o nello yogurt possono essere assunti fin dal primo anno di vita del piccino. Costituiscono un’importante fonte di carboidrati complessi e di fibre alimentari. I primi costituiscono una fonte ideale di energia per l’organismo, energia che rilasciano lentamente stabilizzandone i livelli disponibili e mantenendo sotto controllo l’appetito. Le seconde favoriscono il transito intestinale e quindi sono ottime da consumare al mattino.

Da non dimenticare che le prime fonti di fibre nel bilancio alimentare restano la frutta e la verdura: l’inserimento di cereali a colazione, specie di quelli con farine integrali, contribuisce ad aumentare la quantità e la varietà di fibre da assumere nel corso dell’alimentazione quotidiana. Il livello di grassi contenuti nei cereali da colazione dipende soprattutto dagli altri ingredienti con i quali sono mescolati (cioccolato, nocciole, frutta secca, ecc.). Maggiore è il contenuto in grassi, maggiore sarà l’apporto calorico nell’organismo.

La colazione, quindi, è sì una fonte importante di zuccheri utili all’equilibrio nutritivo giornaliero ma occorre non esagerare, specie nell’alimentazione di un bambino: la sua dieta dev’essere il più possibile bilanciata e un eccesso di zuccheri può abituare i bimbi a privilegiare i gusti dolci rispetto ad altri, a cercare cibi dolci per soddisfare palato e appetito, il che si traduce a lungo andare in carie dentali, obesità infantile, diabete.

Fonti: Melarossa.it, Cantodelvino.it

Tags: , , , ,

Commenti

Le risposte dei nostri lettori.

Non ci sono commenti.

Aggiungi un commento

Scrivici per dirci cosa pensi dell'articolo.

Immagine CAPTCHA
*