Skip to content

Asma e Bambini

Uno studio svizzero ha dimostrato il virtuoso rapporto tra il consumo di fibre e la salute polmonare

blog-asma pappa

Un recente studio condotto dall’Università di Losanna, in Svizzera, pubblicato sulla rivista Nature Medicine, ha dimostrato come una dieta ricca di fibre protegga le vie respiratorie dall’asma, attenuandone l’infiammazione e l’irritazione polmonare. La scoperta evidenzia che il sistema immunitario dei polmoni viene attivato dalla flora intestinale, se opportunamente stimolata da un’alimentazione ricca di fibre.

In linea generale, l’alimentazione altera la flora intestinale e, nel caso dell’introduzione di fibre, queste attivano batteri “buoni” che innescano agenti immunitari protettivi dell’apparato respiratorio. Secondo i ricercatori svizzeri, quindi, non sarebbe un caso se a stili alimentari oggi particolarmente diffusi – poveri di fibre ma ricchi di cibo spazzatura e prodotti industriali altamente lavorati – corrisponda una più alta incidenza della patologia asmatica, fin dall’infanzia.

A questo proposito, la Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili (Simri) ha elaborato un vademecum per i genitori di bambini affetti da asma, problema che colpisce il 10% dei bimbi in Italia. Ricordiamone i punti principali:

- Imparare a riconoscere i sinotmi asmatici (tosse, respiro sibilante, difficoltà respiratorie, sensazione di costrizione toracica)

- Se i sintomi persistono per più giorni/notti durante una settimana, allora  occorre rivolgersi al proprio medico di base

- In caso di crisi asmatica, utilizzare brocodilatatori a breve durata d’azione

- Modificare comportamenti che predispongono all’infezione (sedentarietà, esposizione al fumo, alimentazione scorretta)

- Aerosol: imparare a usarli correttamente

- Se l’asma persiste, andare al pronto soccorso

Quali sono i fattori che possono scatenare l’asma? Cibi, pelo di animali domestici, umidità, fumo di sigarette, vernici, muffe e odori forti, pollini, inquinamento, infezioni. Lo sport è praticabile, ma con prudenza: l’asma può essere favorita sì dallo sforzo, ma la sedentarietà è senz’altro più nociva alla salute psicofisica del bambino. L’uso di broncodilatatori prima dei fare attività sportiva può aiutare il bambino a prevenire una crisi d’asma conseguente all’esercizio fisico. La Simri consiglia comunque controlli periodici delle funzionalità dell’apparato respiratorio.

Fonti: Ansa.it, Corriere.it

Tags: , , ,

Commenti

Le risposte dei nostri lettori.

Non ci sono commenti.

Aggiungi un commento

Scrivici per dirci cosa pensi dell'articolo.

Immagine CAPTCHA
*